Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Progetto La Frontiera | Elena Stancanelli e Nadia Terranova – A caccia di parole nuove per raccontare

maggio 2 @ 18:00 - 20:00

“La Frontiera” è un progetto del Salone Internazionale del Libro di Torino e Book Pride (Fiera nazionale dell’editoria indipendente) in collaborazione con Robinson/Repubblica, Radio3, Libri Come, la casa editrice Laterza, l’associazione “Piccoli Maestri”.

Il progetto “La Frontiera” nasce da un’idea di Alessandro Leogrande e Elena Stancanelli. Avrebbe dovuto seguirlo personalmente Alessandro, con quel rigore e precisione che sono stati la cifra della sua vita. Non ne ha avuto il tempo.

Accanto ad Elena a parlare, discutere, scovare parole nuove per raccontare, ce non siano logore, inesatte, approssimative, come quelle che sentiamo ci sarà Nadia Terranova.

“La Frontiera” è un progetto di ragionamento condiviso che ha l’obiettivo di provare a mettere in discussione il racconto ufficiale sull’immigrazione che vede l’arrivo degli stranieri solo in termini di emergenza, pericolo, sforzo economico, perdita d’identità. “La politica non sa fare perché non sa dire” è il pensiero forte da cui parte “La Frontiera”.

Il progetto inizialmente era strutturato in 5 tappe (la prima il 15 febbraio a Radio3), ognuna delle quali prevede l’incontro con esperti (non necessariamente di migrazioni) di diverse materie che possano fornire spunti di riflessioni a partire dalla loro prospettiva disciplinare di appartenenza. L’ultima tappa del progetto sarà al Salone del Libro di Torino il 13 maggio: si tireranno le somme del lavoro svolto e lo si metterà a disposizione di chi (istituzioni, associazioni, lavoratori del settore, forze politiche, uomini e donne di buone volontà) vorrà portare avanti il progetto nella teoria e nella pratica di tutti i giorni.

Nel corso delle settimane il progetto si è ampliato in tanti altri incontri costruendo una rete di rapporti sempre più articolata e amplia con gruppi, associazioni, soggetti istituzionali e organizzazioni civili che si occupano in maniera pratica e/o teorica di migrazioni e delle questioni che esse pongono.

Il progetto vuole essere il più possibile inclusivo e accogliere la partecipazione di tutti coloro sentano il bisogno di domandare, ragionare e fare con l’obiettivo di raccontare e contribuire a costruire una quotidianità fatta di dialogo, solidarietà, inclusione e partecipazione. Siamo convinti che sono in tanti coloro che lavorano in questa direzione e che sia importante avere un luogo comune di confronto.

 

Elena Stancanelli (1965) è nata a Firenze, dove si è laureata in Lettere moderne. Vive a Roma, dove ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica. Ha esordito con il romanzo Benzina (Einaudi 1998), seguito da Le attrici (Einaudi 2001), Firenze da piccola (Laterza 2006) e A immaginare una vita ce ne vuole un’altra (minimum fax 2007). Il suo ultimo romanzo è La femmina nuda (La nave di Teseo 2016), finalista al Premio Strega. Collabora con il quotidiano la Repubblica.

Nadia Terranova (1978) è nata a Messina, è laureata in filosofia, dottorata in storia moderna e vive a Roma. Collabora con diverse testate tra cui Repubblica, Internazionale e il Foglio, è docente alla Scuola del libro di Roma ed è fra gli autori di Pascal su Radio Due Rai. Per ragazzi ha pubblicato Caro diario ti scrivo… (Sonda, 2011); Bruno il bambino che imparò a volare (Orecchio Acerbo, 2012); Storia d’agosto, di Agata e d’inchiostro (Sonda, 2012); Le mille e una notte (laNuovaFrontiera jr, 2013); Le nuvole per terra (Einaudi Ragazzi, 2015), Casca il mondo (Oscar Primi Junior, Mondadori, 2017). A gennaio 2015 è uscito per Einaudi il suo romanzo d’esordio Gli anni al contrario tradotto in Francia e in corso di traduzione negli USA. Il suo nuovo romanzo uscirà a ottobre 2018 sempre per Einaudi.

 

Evento in collaborazione con l’Associazione Il Tre Ruote Ebbro e la casa editrice Pietre Vive

Dettagli

Data:
maggio 2
Ora:
18:00 - 20:00
Categoria Evento: